Ennerev

Ennerev

I commenti sono chiusi

Ennerev nasce nel 1956. È il periodo in cui l’Europa si rialza, quello della ripresa economica dopo la Seconda Guerra Mondiale. La nuova società sin da subito propone materassi e reti di qualità, fatti con cura artigianale. Allo stesso tempo guarda al futuro, ai grandi numeri. Perché il materasso sta diventando elemento d’arredo, non solo qualcosa di funzionale, la natalità è in fase di vero e proprio “boom”, i salari crescono e con essi la disponibilità economica e le esigenze delle persone.

Ennerev è un marchio storico italiano di materassi, ma non è un’azienda di famiglia, come per lo più accade in Italia. È una società per azioni, con un gruppo dirigenziale dove operare, sperimentare, cambiare e crescere senza quell’investimento emotivo eccessivo che a volte, nelle aziende di famiglia, rende difficile l’evoluzione. D’altro canto, però, le figure chiave sono piuttosto fedeli così il gruppo di lavoro è coeso, affiatato, efficace.

Alla fine degli anni Ottanta cambia la compagine societaria. È l’occasione per una ripresa e un aggiornamento della filosofia Ennerev adottata sin dagli inizi: ammodernamento costante degli impianti produttivi, ricerca e rinnovamento dei prodotti con un ciclo produttivo completamente italiano, quasi del tutto svolto nei 64.000 m² della sede aziendale. Con il tempo reti e materassi, basati sempre su tecnologie aggiornate, sono stati affiancati anche da letti imbottiti, trasformabili e complementi d’arredo per la camera.

Appena costituita, negli anni Cinquanta, Ennerev parla direttamente con i clienti che si recano ad acquistare in sede. In seguito, continua a farlo grazie alla rete vendita, voluta quando ancora era scelta rara e quindi con la pubblicità, già ai tempi del famoso Carosello. Oggi il filo diretto prosegue, con le persone che operano nei numerosi punti vendita presenti sul territorio nazionale e con i social, ancora più vicini.